Generale
La posizione geografica:

Trento si trova adagiata al centro della valle dell’Adige, in una tipica valle ad U compresa tra la chiusa di Salorno a nord e quella dei Murazzi a sud. La conca in cui sorge la città (m 193) è circondata da cime che raggiungono l’altitudine di 2000 metri: a ovest, il gruppo della Paganella e quello del Bondone; a est, le cime del Calisio, della Marzola, della Vigolana. E' messa in comunicazione per mezzo di due strette gole con la Valsugana a ovest e con la valle del Sarca a est: di qui si giunge al lago di Garda. Pochi chilometri a nord del sito urbano, si aprono altri due stretti passaggi che conducono alle valli di Non e Sole a ovest, e a quelle di Fiemme e Fassa a est. Per queste sue caratteristiche, fin dalle epoche più remote il sito si prestava a essere un centro di incontro per gli uomini e di scambio per le merci. Come è stato dimostrato dalla ricerca archeologica, la presenza umana in quel punto della valle fu continua e numerose sono le tracce relative all’età del bronzo e del ferro. Meno decise sono le testimonianze riguardo all’area su cui inizialmente sorse la città.